Uso e manutenzione delle scale

Diamo per scontato l'uso corretto di una scala, ma non è così.

Le statistiche INAIL parlano chiaro: sono ancora troppi gli infortuni legati all’uso improprio di scale professionali e portatili. 

Prima di tutto nella scelta di utilizzare una scala è necessario valutare attentamente:

  1. La possibilità di utilizzare un’altra attrezzatura che consenta di intervenire con maggiore sicurezza.
  2. Le caratteristiche della scala in funzione del luogo e dell’attività da svolgere.
  3. Le condizioni di manutenzione della scala.
  4. Le indicazioni per il corretto uso.

Riportiamo di seguito le indicazioni d’uso, previste dai Quaderni Inail sulla sicurezza:

  • non collocare le scale su rialzi o attrezzature per guadagnare posizioni in altezza;
  • cercare un supporto stabile e non posizionare su terreni sconnessi;
  • assicurarsi che sia vincolata saldamente, non sia soggetta a sbandamenti e rovesciamenti;
  • utilizzare la scala con un abbigliamento adeguato e DPI idonei;
  • utilizzare calzature adeguate: no sandali, tacchi alti o scarpe slacciate;
  • non sporgersi nè sbilanciarsi anche lateralmente;
  • non oltrepassare il quart’ultimo gradino di una scala doppia con tronco a sbalzo, il terz’ultimo gradino di una scala in appoggio, il penultimo di una scala doppia senza piattaforma;
  • utilizzare scale in vetro resina per lavori elettrici;
  • non utilizzare le scale esterne in caso di vento forte;
  • non usare le scale come ponte;
  • non salire e/o scendere trasportando materiali pesanti o ingombranti;
  • effettuare la salita e la discesa solo sul tronco predisposto per la salita e mantenendo il busto in linea con i gradini;
  • stazionare sulla scala solo per brevi periodi intervallando l’attività con riposo a terra;
  • disporre dei porta oggetti previsti dal fabbricante;
  • non usare contemporaneamente in 2 o più persone;
  • evitare l’uso in caso di vertigini, gravidanza o malessere;
  • effettuare un’ispezione visiva preventiva: la scala deve essere integra, in buono stato di conservazione/efficienza.

Quest’ultimo punto è di fondamentale importanza anche se troppo spesso trascurato.

LE SCALE SONO SOGGETTE A ROTTURA E USURA.

Il materiale, le caratteristiche dei componenti, l’uso intensivo, l’ambiente incidono sullo stato di conservazione. Una scala in metallo situata in un ambiente esterno, esposta alle intemperie (umidità, vento, temperature estreme, salsedine) sarà esposta all’ossidazione e, di conseguenza, ruggine.

È importante sottolineare che le SCALE PROFESSIONALI, così come tutte le attrezzature di lavoro, sono soggette a manutenzione, sono dotate di un manuale d’uso e di relative certificazioni.

Lea manutenzione periodica deve essere effettuata secondo le indicazioni del fabbricante e riguarda principalmente:

  • il controllo della presenza e/o integrità degli zoccoli antiscivolo;
  • verifica dell’integrità dei componenti della scala quali montanti, pioli, parapetti, ruote;
  • controllo degli accoppiamenti tra i vari componenti della scala.

Scopri la FORMULA SCALE SICURE FEDA: metti in sicurezza le scale e preserva la salute di chi la utilizza.